Thursday, 14 December 2017
Economia

Cioccolato fondente per dimagrire – funziona?

Proprietà del cioccolato tra miti e realtà

Se mangiare cioccolato a volontà aiutasse a dimagrire, la maggior parte delle persone in sovrappeso non inizierebbe la dieta con quel poco entusiasmo che deriva dal pensiero di non poter sfiorare cibi grassi e dolci per mesi.

Diversi miti circolano sul cioccolato, e se è vero che alcuni sono da sfatare, è vero anche che il cioccolato, rigorosamente fondente, è un toccasana per la salute e puoi essere un considerevole aiuto quando si e costretti ad affrontare un nuovo regime dietetico.

Insomma, la vera domanda è: il cioccolato fondente fa dimagrire? Questa e altre domande vengono analizzate sul portale Passionebenessere.it , sito in cui vengono trattate le proprietà degli alimenti e le migliori diete per dimagrire.

Come inserire il cioccolato fondente nella dieta

il cioccolato fondenteLimitarsi a dire che il cioccolato fondente fa dimagrire sarebbe un errore colossale, visto che si tratta comunque di un alimento molto calorico. La cattiva notizia, per chi è ancora poco informato a riguardo, è dunque che mangiare barrette intere di cioccolato fondente fa ingrassare eccome.

Tuttavia, il cioccolato è universalmente riconosciuto come antidepressivo, e, se consumato in piccole dosi, aiuta a velocizzare il nostro metabolismo. Questo non significa automaticamente che si dimagrirà di più: semplicemente, il corpo inizierà a bruciare grassi in eccesso con più efficienza. Ciò risulta particolarmente utile, perché la maggior parte delle persone sovrappeso, a causa di uno stile di vita sedentario e di un regime alimentare scorretto, tende ad avere un metabolismo molto più lento della norma.

Bisogna però ricordare che il cioccolato, da solo, non compirà alcun miracolo: se, però, il suo consumo in piccole dosi quotidiane viene abbinato ad una dieta ipocalorica e bilanciata, e soprattutto all’esercizio fisico giornaliero, rappresenta un valido alleato in questo processo.

Il cioccolato fondente è un alleato contro la fame nervosa

Come già accennato, il cioccolato fondente contiene delle sostanze che hanno proprietà benefiche sull’umore. Non solo: quando si è sottoposti a un regime dietetico, sovente ci si sente scoraggiati e mai gratificati, soprattutto all’inizio, quando si è ancora lontani dal proprio obiettivo e si passa bruscamente dal concedersi qualunque tipo di peccato di gola al mangiare quasi esclusivamente frutta, verdura e cibi poco conditi.

Questa sensazione può essere alleviata consumando una piccola quantità di cioccolato fondente, magari contenente frutta secca, per sentirsi meglio e, soprattutto, evitare i pericolosi attacchi di fame nervosa: quando si è in condizioni di forte stress, infatti, sono molto difficili da controllare, e possono vanificare giorni interi di sacrifici.

Altre proprietà del cioccolato fondente

Sebbene sia quindi scorretto dire che il cioccolato fondente faccia dimagrire, se si intende questo effetto come un’automatica e spontanea perdita di peso derivante dal suo consumo, si tratta certamente di un valido alleato nella nostra dieta quotidiana, e non solo ai fini del dimagrimento: il cioccolato fondente è anche un potente antiossidante, e ha effetti benefici sul sistema cardiocircolatorio.

Tutti motivi in più per concedersi ogni tanto un piccolo cubetto di questa delizia.

Post Comment